Pagine

giovedì 24 maggio 2012

Pipe rigate con tonno e pesto di pomodori secchi

Accendo il computer, sono ancora mezza addromentata perchè accendere il computer è la prima cosa faccio mentre aspetto che sale il caffè: mi trascino in cucina, preparo il caffè e metto in bocca la colazione, mi trascino verso il computer e faccio colazione con le prime notizie della giornata (emh, è vero, la prima cosa che faccio è mettere sotto i denti qualcosa!!!). Poi spesso devo controllare il computer più volte, io sono mattiniera, accenderlo alle 6 o alle 7 è poco utile ... ma questa è la mia routine.
Oggi accendo, nel coma passo a dare uno sguardo alla bacheca di blogger e i miei occhi si spalancano neanche mi fossi gettata in faccia l'acqua fredda ... siete cento! Cento possibili amici di penna, cento lettori o cento curiosatori ... in ogni caso è solo un numero, ma a me ha fatto un sacco di impressione la consapevolezza che in cento noterete una frase sbagliata, una ricetta senza molto senso, un errore di battitura, un racconto noioso ... cercherò di fare sempre meglio! Quel numero mi ha messo la felicità necessaria per fare bene!
Oggi ci sarebbe voluto un bel dolce, e io l'ho postato ieri, non ci ho pensato a questa eventualità (col un ragazzo che agli inizi diceva, ne avrai cinque di lettori: io, mamma, papà e, forse, un paio di amiche per farti un piacere).
Oggi non riesco a fare un dolce, e quindi vada per un piatto di pasta, cosa che adoro ... ma che ve lo dico a fare ...
La ricetta del pesto rosso ai pomodori secchi e zafferano l'ho presa da Assunta di La cuoca dentro, quando ho visto la foto di quel vasetto di pesto mi sono detta che lo dovevo provare e così ho fatto, dopo altre ricette ormai ai primi posti della lista senza fine che ho in testa e nei documenti. Pesto particolare, lo scalogno al posto dell'aglio toglie quella pesantezza che ha volte ha il pesto, lo zafferano profuma e da una nota gradevole, è un pesto delicato! Io no messo del basilico, ma la ricetta al posto del basilico prevedeva le acciughe, ma c'era la piantina nuova che mi guardava, con le foglie vivissime e lo volevo .. forse questo è stato un errore, perchè l'acciuga a vrebbe dato quel qualcosa di pungente, ma comunque a me questo pesto delicato è piaciuto moltissimo. Lo rifarò con le acciughe.

Ingredienti:
Per il pesto...
90 g. di pomodori secchi - 40 g. di mandorle spelate - 40 g. di grana
1 scalogno - 8 foglie di basilico - 1 bustina di zafferano - olio evo qb
vino bianco secco qb. . 1 peperoncino piccante (facoltativo)
Poi...
200 g. di pipe rigate (o altro formato)
1 trancio di tonno sui 150 g. - sale e pepe qb
Per due persone

Mettiamoci all'opera:
Ammollare i pomodori secchi in acqua calda per almeno mezz'ora.
Affettare lo scalogno, soffriggere con un filo d'olio, sfumare con un goccio di vino e aggiungere la bustina di zafferano.
In un recipiente altro e stretto, tritare tutti gli ingredienti compreso lo scalogno e i pomodori strizzati.
Aiutarso con olio evo, quanto serve per frullare, poi si può rendere più cremoso il pesto con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Buttare la pasta e far saltare il tonno tagliato in piccoli cubetti nello stesso pentolino in cui avete fatto appassire lo scalogno (anche il tonno si colora di zafferano), salare e pepare lievemente.
Scolare la pasta e mescolare con pesto e tonno a cubetti, qualche foglia di basilico spezzettata e servire.



15 commenti:

  1. da leccarsi i baffiiiiiiiiii!!!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno Claudia!
    Sono contenta che tu abbia provato il mio pesto.
    Ti faccio i complimenti per come hai personalizzato il piatto, l'aggiunta del tonno mi piace molto ed anche il formato di pasta che hai utilizzato. :)
    Quando lo riproverai con l'aggiunta delle acciughe, fammi sapere le tue impressioni, io lo preferisco perchè gli dona una nota rustica che io adoro! :-)
    Bacioni e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! infatti ho sentito un pò la mancanza di quella nota di cui dici!!! era buonissimo, ma ho intuito che l'acciuga aveva il suo perchè!!! ti informerò della prossima sperimentazione!

      Elimina
  3. Tesoro, siamo 100 e ti vogliamo tutti bene :))
    La tua ricetta è buonissima..aggiungerei anche un ..come sempre ;)
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie sei dolce e gentile ... aggiungerei un...come sempre!!!!

      Elimina
  4. Ma che bello questo sughetto (adoro i pomodori secchi) con il tonno li devo provare, mi hai ispirato, brava!!

    RispondiElimina
  5. Che bella foto! Mi ha fatto venire voglia! E' proprio una bella ricetta!

    RispondiElimina
  6. Claudia come sei mattiniera! io la colazione la faccio quando arrivo in ufficio! Beh 100 è una bella soddisfazione! Dai accetto la pasta molto volentieri per festeggiare ma la porteresti verso le 20.30? Grazie un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Complimenti per i cento e vedrai ne avrai sempre di più :-) Assunta e' eccezionale ma anche tu non sei da meno... Questa pasta e' buonissima ! Baci

    RispondiElimina
  8. Complimenti per i tui cento lettori!Anzi 102!!!questa pasta è ottima x festeggiare!
    in bocca al lupo al tuo blog!

    RispondiElimina
  9. Grazie ragazze!!!
    @Kappa la prossima volta penserò da una schiscietta da inviare!!!

    RispondiElimina
  10. mamma che spettacolo :-D e che pazienza per riempirli eh? :-D un bacione cara buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riempirli??!! emh non li ho riempiti uno ad uno!

      Elimina
  11. ciao claudia ti ho conosciuta tramite il contest di molino chiavazza ero curiosa di scoprire cosa avevano combinato le altre partecipanti :-) sono felice di aver scoperto il tuo blog mi piace se ti va vienimi a trovare :-) ciao rosa.kreattiva

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere sapere che sei passato da me, ancora di più sarei felice di sapere il nome e le opinioni di chi mi legge, di poter dare un consiglio o riceverne di nuovi!