Pagine

giovedì 7 febbraio 2013

Vellutata di lenticchie rosse e polpette di miglio

Ho due bozze, una di gnocchi (e sarebbe anche giovedì) e una di cucina vegana, ho deciso che oggi mi dedico al vegano visto che qua sul blog è una settimana un pò particolare.
Qualche sera fa, mio fratello, un vegetariano che sta passando gradatamente al vegano, è venuto a condividere con la sorella foodblogger alcune ricettine che ha imparato ad un corso. Vi dirò, me ne sono segnata parecchie che sembrano proprio gustose, ma non vi anticipo nulla!
Tra le varie cose ho notato polpette di miglio senza uova, passate nel pangrattato da solo e poi fritte, e mio fratello ha giurato che stavano tranquillamente insieme, anche senza le uova che fanno da legante nelle polpette. Non avevo gli ingredienti previsti per quelle polpettine a suo dire portentose (segnati sul biglietto della prossima spesa) ma avevo miglio e lenticchie rosse decorticate, mi sono detta 'si può fare'.
Oltre alle polpette volevo fare un'isalata calda di miglio e lenticchie ma ho fatto lo sbaglio di ammollarle per diverse ore e le lenticchie rosse decorticate non richiedono ammollatura, troppo molli già da crude! Sono diventate una buonissima vellutata.
Io amo i legumi e i cereali quanto la carne, anzi spesso li preferisco, e ho trovato le polpettine buonissime: in bocca si sentono ancora i chcchini morbidi di miglio, il sapore delle lenticchie rosse è delicato, erano speziate al punto giusto. Il mio ragazzo si è chiesto perchè non potevo fare le polpette di macinata come sempre...e che cosa gli dovevo rispondere?! Non sa proprio apprezzare...Visto che l'ho anche fatto stare male con il tofu, posso capire le sue reticenze, ma non era colpa mia, alcune persone reagiscono con intolleranza al tofu e lui è tra queste, io non potevo saperlo! Io comunque le polpette di miglio le rifaccio, fa bene alla salute mangiare tutti i legumi e i cerali che la natura offre.


Ingredienti:
250 g. di lenticchie rosse decorticate
150 g. di miglio
1 spicchio di aglio
1 piccola cipolla rossa
1 piccola patata
1 cucchiaino di curry
1 peperoncino secco
sale e olio evo qb
pan grattato e olio per friggere le polpette

Per la vellutata usare 160 g. delle lenticchie (peso da secche, non ammollate), unire la patata e la cipolla tagliate a cubetti. Coprire di acqua o brodo vegetale leggero (io un terzo di dado vegetale), circa un dito sopra alle verdure. Coprire, cuocere  a fuoco lento per 25 minuti e frullare con mixer ad immersione, pepare e riportare sul fuoco.
Per le polpette. In un tegame dai bordi alti soffriggere l'aglio finemente tritato o schiacciato con apposito strumento, in un filo d'olio, aggiungere peperoncino intero da togliere poi. Aggiungere il miglio e tostarlo qualche istante. Aggiungere acqua per il doppio del peso del miglio: 300 ml. Sciogliere nell'acqua calda il curry e unire anche 90 g. di lenticchie (peso da secche) precedentemente lessate, in modo da farle stracuocere insieme al miglio. Coprire e far cuocere per una ventina di minuti, aggiungendo qualche mestolo di acqua calda se il milgio assorbe troppo, tenete da parte l'acqua di cottura della lenticchie.
Passati i venti minuti, scoprire e far assorbire bene l'ultima acqua. Far raffredadre il composto e poi procedere a formare le polpettine premendo bene (lavate di tanto in tanto le mani con acqua fredda), passare nel pangrattato e poi friggere in padella con abbondante olio. Scolare con cura e appoggiare su carta assorbente, aspettare che si intiepidiscano prima di impiattare perchè qualdo sono ancora bollenti tendono ad aprirsi.


PASTA MADRE, GIORNO DUE
Condivido con voi i progressi con la mia possibile futura pasta madre (in coltura solida), in realtà non so determinare se ci siano dei progressi.
Ho fatto il primo impasto e l'ho messo a riposare a temperatura ambiente (costante sui 20 gradi) per le 48 ore consigliate. In una ciotola coperta con canovaccio bagnato e risposto in angolo della cucina che credevo ben riparato dall'aria. Quando l'ho scoperto ieri sera l'aspetto era uno schifo, fuori sembrava marmo, ma ho spezzato con la mano l'esterno e dentro era morbido e si vedevano le prime piccole alveolature.
Non sapevo se buttare via tutto, dato che comunque la scorza esterna avrà impedito il contatto con l'aria.
Ho raccolto un suggerimento e fatto un tentativo, ho eliminato tutto il secco, ho pesato la massa restante (150 g., quindi non pochissima) e ho aggiunto stesso peso di farina e metà peso di acqua procedento al primo rinfresco. Ho poi riposto in vaso sterilizzato, coperto con tovagliolo di cotone bagnato con acqua calda, fissato con elastico e questa volta ho riposto in un armadietto della cucina, quindi più al riparo dall'aria.
Stamattina mi è sembrato di vedere della vita, nel senso un piccolo aumento di volume e delle trasformazioni nell'aspetto. L'odore continua a non essere sgradevole, sa di pasta pane... però io ho il raffreddore. Tra altre 48 ore vedrò il da farsi...

21 commenti:

  1. Squisita...E le polpette di miglio mi piacciono un sacco!!!

    RispondiElimina
  2. che ricette originalissime mia cara...sempre!
    bacione

    RispondiElimina
  3. Mai assaggiate ne' le lenticchie rosse ne' le polpette di miglio. Devo provare! ;) Baci :*

    RispondiElimina
  4. Fratellino quasi vegano? beh il ricettario si allargherà di tantissimo!!! Ebbene le lenticchie decorticate mai mangiate ma questa vellutata mi ispira e le polpettine deliziose!!! Brava cara!
    Mai fatto la pasta madre...aspetto i tuoi risultati e forse mi deciderò pure io!!! baci e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, mio fratello mi aggiorna molto!!! baci!

      Elimina
  5. Benvenute ricette vegane...non perchè io sia vegana, ma perchè spesso mi dimentico dell'esistenza di determinati ingredienti che invece sono gustosissimi!
    Queste polpettine sembrano ottime ed è gustoso anche l'abbinamento con la vellutata ^_^
    Segno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, non riuscirei mai a essere vegana, troppe rinunce, ma bisogna rubare da tutti i tipi di cucina per variare tanto l'alimentazione e stare bene! grazie baci!

      Elimina
  6. Ricetta splendida ! bella e buona :) Un bacione

    RispondiElimina
  7. Wowwww Claudia... che bella presentazione e che bontà! :D Voglio provare a farle, devono essere ottime :) Complimenti e un bacione, buona giornata! :)

    RispondiElimina
  8. Adoro questa ricetta veg! è un pasto completo che unisce in maniera originale la super accoppiata legume-cereale!;)
    ho tutti e due gli ingredienti,non esiterò a provare!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, super accoppiata!!! due ingredienti buoni e sani!

      Elimina
  9. Clara ha proprio ragione.. sei mitica! la tua cucina mi piace immensamente e hai un vero talento! Un abbraccio e complimenti di cuore! :D

    RispondiElimina
  10. Bè io una cosa ho imparato.. che se nell'impasto metto legumi... o patata.. o anche verdure molli tipo cavolfiore lesso.. non c'è bisogno dell'uovo! Già gtutto da me testato.. quindi non mi meraviglioc he queste ottime polpette.. come ha detto tuo fratello.. sarebbero state insieme!!! Buone davvero! e su letto di vellutata!!! :-) smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. adesso che l'ho scoperto anch'io non esiterò a sperimentale!!! brazie baci!

      Elimina
  11. spettacolare questo piatto...slurp!

    RispondiElimina
  12. Un vero colo di genio questa ricetta!Non vedo l'ora di provarla!

    RispondiElimina
  13. è una ricetta molto originale ed invogliante, bravissima! Un bacione grande !

    RispondiElimina
  14. A casa mia si mangiano tante di quelle lenticchi! Per non parlare di mia figlia che vivrebbe mangiando solo loro! Mi hai dato un idea straordinaria! :)

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere sapere che sei passato da me, ancora di più sarei felice di sapere il nome e le opinioni di chi mi legge, di poter dare un consiglio o riceverne di nuovi!