Pagine

giovedì 13 settembre 2012

Pennette con pesto di ceci e pancetta

Torta al cocco, cheesecake golose e sarei andata avanti a cibarmi di dolci e basta tanto in questo periodo sento il bisogno di dolcezza e invece, devo cibarmi anche di altro! Dico "devo", ma adesso che lo sto scivendo mi rendo conto che non è vero, avrei anche potuto mangiare dolcetti al posto del pranzo per tutta settimana, non ho nemmeno un bambino per casa a cui dare un esempio di alimentazione corretta e io non mi sono mai fatta problemi a rompere gli schemi, perchè no, solo per qualche giorno. Ma ho finito le uova, non ho la panna, ho seccato la gelatina in fogli...
insomma urge spesa e io ho poche ore prima del lavoro per fare altre cose....si è capito che ultimamente ho poca voglia di fare la spesa?!
Questo fantastico piatto di pasta lo devo a Kappa, in realtà Giulia, del blog Kappa in cucina, qui la ricetta.
Ho cercato su google "pesto di ceci" sicura di aver visto da qualche parte la ricetta e quando ho notato tra i primi link quello ad un blog che seguo con piacere da tempo ho pensato che la ricetta sarebbe stata una garanzia di riuscita, infatti non mi sono pentita. Il blog di Giulia mi ha sempre colpito per quanto riguarda pasta, muffin speciali e tante idee per pizze super.
Prima volta che frullo i ceci in una crema in tutta la mia vita, mi piacciono tantissimo anche per la consistenza così compatta rispetto ad altri legumi, comunque ne è uscita una cremina davvero buona con tutti gli aromi giusti.



Ingredienti:
200 g. di ceci già bolliti (o cotti al vapore, anche in latta)
2 spicchi d'aglio medi (lei cipolla, come preferite)
1 rametto di rosmarino - 3 cucchiai di latte
olio evo, sale e pepe qb
250 g. di pennette rigate
120 g. di pancetta affumicata

Mettiamoci all'opera:
Tritare l'aglio (o la cipolla) e soffriggerlo in un filo d'olio, aggiungere i ceci e dopo qualche minuto il rosmarino e il latte, far andare ancora qualche minuto e frullare il tutto riducendolo a una crema, aggiustare di sale e pepe. Se la crema è troppo compatta diluire con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, io ne ho usati cinque cucchiai per ottenere la cremosità desiderata.
Buttare la pasta.
Nella stessa padella dei ceci, già unta, far abbrustolire la pancetta nel tempo di cottura della pasta.
Scolare le penne, unire il pesto di ceci e la pancetta.



25 commenti:

  1. A volte è vero il frigorifero è vuoto, ma con quel poco che si ha si riescono a fare delle ricette gustose come questa. Un 'ottima alternativa alla solita pasta e ceci. Bravissima, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, sono quei piatti che mettono soddisfazione!

      Elimina
  2. Che bel primo piatto, complimenti :-)

    RispondiElimina
  3. guarda, a me l'abbinata ceci pancetta piace da morire quindi non posso che immaginare una pasta deliziosa, non ho mai usato i ceci a mo di pesto.. interessante!!! un bacione buona giornata

    RispondiElimina
  4. Claudia non ho parole!!ma grazie mille!!che onore, mi fai commuovere!!! sono felice che ti sia piaciuta!!! Grazie grazie grazie!!!Questa è una delle mie preferite!! un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma di nulla!!! ci credo che è una delle tue preferite, è davvero buona, anche particolare...infatti appena l'ho vista non ci ho pensato due volte e mi è sembrato più che doveroso farne un post!!!

      Elimina
  5. Quando ho visto questo piatto mi è subito venuta una gran fame.. riflesso incondizionato.. poca voglia di far la spesa? ne so qualcosa.. io rimango così per dei periodi luuunghi... fino a che rimangono solo delle olive e mi decido:p
    Un bacione, a presto:**

    RispondiElimina
  6. Ehhh l'avevo adocchiata anche io questa pasta da Giulia...che meraviglia, ne porto via una bella forchettata !!!! Bacio mia dolce psicologa ;)

    RispondiElimina
  7. Ecco dove l'avevo vista, brava brava, sempre citare le fonti! Comunque complimenti per la presentazione del piatto. Ottimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi sognerei mai di fare qualcosa ideato da altri, o anche solo reinterpretarlo, senza la corretteza di citare la fonte!!! lo può fare solo chi è indifferente all'onestà, la corretteza, l'umiltà...

      Elimina
  8. Che pasta fantastica!!! Io adoro i ceci, e di solito li faccio in modo simile a questo pesto, ma con l'aggiunta anche del brodo per farci la zuppa...non ho mai pensato di condirci la pasta! Complimenti a te e a Giulia per questa splendida idea! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io invece non ho mai fatto la crema o la zuppa di ceci!!! come si fà!!? quest'autunno rimedio!

      Elimina
  9. Brava come sempre! Del resto, poi, con giulia si va sul sicuro ^_^
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. troppo gentile!!! infatti, quando ho visto che era sua non ho avuto dubbi!

      Elimina
  10. La prima cosa che ho pensato guardando questa ricetta è stato: UH!
    Davvero eh.
    Non avevo mai pensato di fare un pesto di ceci...e pensare che tutti mi dicono sempre che ho una grande fantasia in cucina.
    Ma tu pensa...grazie di avermi fatto scoprire questo condimento!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di nulla!!! sono sicura che la saprai declinare in modi creativi e originali!!!

      Elimina
  11. e mi sa che la rifaccio anche io!

    RispondiElimina
  12. La cosa buona di non avere figli è vero è non dover dare il buon esempi a nessuno eheheh!!!
    Mi piace tanto questa ricetta, non vedo ora di copiartela, ma devo comprare i ceci, ah! no li vendo ;-)
    Buon we

    RispondiElimina
  13. credimi anche io potri andare avanti a dolci all'infinito!!! pero' questa pasta e' sfiziosa Kappe e' brava e' brava, e tu anche ce l'hai proposta con questa foto che poi fa venire l'acquolina solo a guardarla!!!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, i dolci sono speciali nei momenti no!!!

      Elimina
  14. Una sorta di carbonara con i ceci allora che buonaaaaaaaaaaaa!!! Mi sa che te la rubo pure io! Mi piace la consistenza cremosa dei ceci e sulla pasta ci deve stare benissimo!!!! Baci

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere sapere che sei passato da me, ancora di più sarei felice di sapere il nome e le opinioni di chi mi legge, di poter dare un consiglio o riceverne di nuovi!