Pagine

lunedì 5 novembre 2012

Tortino dal cuore morbido, qualcosa è uscito

Lunedì, un bel dolcetto! Finalmente qualcosa di decente è uscito con questo agognato tortino, intensamente fondente e molto buono. Io, che amo il cioccolato dolce, il fondente lo apprezzo in piccole dosi nei momenti in cui ne ho proprio voglia. Sono stati apprezzati soprattutto dal mio compagno, io ho pensato che un cuore di cioccolato bianco sarebbe stato golosissimo e ho già pensato alla prossima sperimentazione. Si, perchè qua la perfezione ancora non c'è, molto vicina (parlo del mio livello soggettivo di perfezione: un dolce a cui non cambierei una virgola è perfetto).
Chi dice che questo tortino stravisto è un dolce banale e facile mente, o comunque non specifica quanto sia importante l'esperienza, la conoscenza perfetta del proprio forno, la precisissima corrispondenza tra capienza dello stampino e millisecondi di cottura. Senza contare che la ricetta deve avere la perfetta proporzione di uova, fondente e burro, quanto basta per legarsi nell'esterno e rimanere come cioccolato fuso al centro. Sono alla seconda prova e i risultati sono quelli che vedete nelle foto.
Per la ricetta, dopo averne lette a decine ed essermi nuovamente smarrita tra tutte, mi sono data all'improvvisazione. Con questo intendo proprio che ho preso le ciotole che mi servivano e ho fatto un pò a occhio. Avevo lì vicino un foglietto con la ricetta del maestro (Montersino) ma alla fine non sono riuscita a seguirla: troppo cacao amaro, di conseguenza tanto zucchero, poco fondente (che mi sembrava la cosa più gustosa del tortino) e alla fine ho cambiato tutto. Lungi da me sentirmi così brava da potermelo permettere, ma semplicemente avevo voglia di mangiare qualcosa che mi ispirasse di più, considerando il rischio.
La ricetta andava bene, la cottura è la parte che richiede più attenzione e che determina la riuscita. Una  parentesi, quando assaggiate, l'impasto crudo deve essere eccellente, perchè il cuore del tortino è l'impasto crudo e tiepido.
Io assaggio spesso gli impasti mentre cucino, è importante che l'impasto del dolce abbia la dolcezza e l'aroma giusto e si può assaggiare proprio come quando si cucina un sugo! Ma per il tortino è più che fondamentale. Poi, se si sente troppo la farina avete fallito. Io l'ho aormatizzato con zucchero di canna e fialetta al rum.

 


Ingredienti:
2 uova big
55 g. di zucchero di canna
50 g. di burro
80 g. di cioccolato fondente
25 g. di cacao amaro
55 g. di amido di mais
mezza fialetta di aroma al rum
poco burro e cacao per gli stampini
per 6 stampini piccoli, di capienza 90 ml
(ideale sarebbero 4 stampini di capienza maggiore)

Mettere il cioccolato e il burro, entrambi a pezzettini, a sciogliere a bagnomaria. Parentesi, vuol dire che il fuoco è spento e gli ingredienti sciolgono grazie al calore del vapore, senza entare in contatto con l'acqua così il cioccolato rimane bello fluido.
Sbattere uova, zucchero e aroma. Quando il composto è bello gonfio aggiungere amido e cacao setacciati. Infine amalgamare il cioccolato e il burro fusi.
Imburrare e passare di cacao amaro i pirottini (in alternativa si possono semplicemente infarinare). Versare il composto fermandosi appena sotto il bordo.
Infornare a 200° per 9 minuti. Fra intiepidire per una decina di minuti fuori dal forno prima di capovolgere nel piatto.
I tempi di cottura variano a seconda della capienza dello stampino, se scegliete una capienza superiore alle 150 ml, la cottura è intorno ai 15 minuti. Consiglio di fare una prova prima con solo uno o due tortini, testare i minuti, e poi infornare i successivi.

Sotto, una foto del tortino cotto per 15 minuti nello stampino da 90 ml, evidente come sia venuto troppo cotto e "senza cuore" (comunque buono, questo a testimonianza del fatto che anche se fallite non ci sarà nulla da buttare e tutto verrà spazzolato di gusto).



I tortini, ancora crudi, si possono conservare in frigorifero per un paio di giorni, quando ne avete voglia via in forno!
Una strategia per ottenere un cuore più liquido è quella di mettere qualche quadretto di cioccolato al centro del tortino e poi mettere il tutto nel congelatore per una decina di minuti, per poi passarlo direttamente dal congelatore al forno.

30 commenti:

  1. mi spaventa un po' la preparazione di questo tortino!!! Per ora mi accontento del tuo che mi pare perfetto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il bello è che se non viene perfetto è buonissimo in ogni caso!

      Elimina
  2. In una sola parola...splendidi!!!! Non saranno la perfezione ma a mio parere ci vanno molto vicini!:) e poi io adoro il cioccolato fondente! Complimenti Claudia!! Un bacione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho visto in giro foto di tortini che erano davvero uno spettacolo, il mio è accettabile! ma tutto quel cioccolato fa sempre brillare gli occhi :)

      Elimina
  3. Ciao hai proprio ragione se non si conosce a perfezione il proprio forno non è automatica la riuscita del cuore morbido, ma tu mi sembra che ci sia riuscita alla grande, un bacio e complimenti

    RispondiElimina
  4. gnammy !!!!!!!!che buono questo tortino...cara claudia volevo invitarti al mio contest che inizia oggi:
    http://dolcementeinventando.blogspot.it/2012/11/la-mia-ricetta-gioiello-il-mio-primo.html
    Spero che parteciperai!!!!
    Ale

    RispondiElimina
  5. Complimentoni Claudia adoro il ciocco fondente se extra ancora di piu' baci buona giornata ... Giovanna

    RispondiElimina
  6. eccezionali!!!! mi piace il tuo sperimentare, è così che intendo la cucina, seguire una base per costruire la propria esperienza. Bravissima!! e i tortini perfetti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, un modo molto divertente di intendere la cucina!!

      Elimina
  7. Questo rimane in assoluto uno dei miei dolci preferiti..non ho ancora avuto modo di postare la mia ricetta..quella che preparo da anni e che gli amici mi chiedono in continuazione...
    Claudia..quanto vorrei affondarci il cucchiaio in quel tortino...mamma mia...
    Bacio e buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosa aspetti a postare quel tortino????!!!
      BAci!

      Elimina
  8. Quella cremina morbida è a dir poco fantastica!!!!Non so cosa intendi per perfezione, perchè a mio modesto parere al tuo tortino non manca proprio nulla. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna!!! Buona settimana!

      Elimina
  9. Wow bravissima Claudia la seconda volta sono contenat che ti sia venuto...adesso toccherà a me provarlo...mai fatto ne mangiato (che babba che sono). Gnammy e che lunedì goloso nei nostri blog!! perfetto! buona giornata cara!

    RispondiElimina
  10. Mammaaaaa...quella 'lingua' di cioccolato che fuoriesce è uno spettacolo...che buona!
    Bacioni, Roberta

    RispondiElimina
  11. Io adoro i tortini con il cuore morbido ma come dici tu non sono proprio facili da fare....avvolte ci riesco a farli bene ma avvolte si cucinano un po' troppo però comunque vano mangiati perché sono molto golosi....
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  12. Claudia questo e' uno dei dolci che con il freddo amo di piu'! quel cuoe morbido e' come una coccola!!! e tu sei stata bravissima a sperimentare le tue dosi non e' mica facile!!! anche io ne provo un bel po' ma fino ad ora la ricetta che mi e' venuta meglio e' quella di Anna Moroni che non ho mai postato perche' ce lo siamo mangiato prima:-)
    un bacio e buon lunedi

    RispondiElimina
  13. Ciao Claudia :) Fare un tortino non è semplice e tu sei stata bravissima, il tuo è goloso ed invitante, lo mangerei adesso! :D Complimenti, fai benissimo ad assaggiare l'impasto, secondo me è fondamentale! Se non si assaggia non ci si rende conto di nulla! ;) Un abbraccio e buon inizio settimana! :) :*

    RispondiElimina
  14. Mica è facile sto tortino sa? sapessi le volte che si cucoeva troppo.. o troppo poco! Io ho dovuto riadattare la ricetta per la mia intolleranza al lattosio.. ma la versione tua.. mamma mia.. con quel cuore caldo che fuoriesce.. che goduria degli occhi e del palato! baci cara buona giornata

    RispondiElimina
  15. io ho sempre una paura matta quando li preparo x gli ospiti..x me un terno all'otto....
    a volte il cuore c'è mentre a volte tutto è asciutto!!!
    riproverò
    grazie
    claudia cucinaperamore

    RispondiElimina
  16. Sei stata bravissima, fare questi otrtini è davvero un'impresa titanica!Io non mi ci azzardi proprio, aspetto di andare a casa di mia madre (che è una bravissima pasticcera) per farmeli fare e limitare a mangiarli con grande goduria!!!!
    Baciotti

    RispondiElimina
  17. Ciao Claudia, concordo con te nel dire che il tortino al cioccolato non è facile e poi secondo me è un dolce classico ma per niente banale e soprattutto riscuote sempre grande successo!!!
    Anch'io ho provato tante ricette e fatto tante prove prima di trovare il mio tortino al cioccolato perfetto, è uno di quei dolci che mi ha fatto penare perché certe volte mi veniva perfetto e altre volte completamente sbagliato, ma alla fine ci sono riuscita!!!
    Un bacio e buona settimana.

    RispondiElimina
  18. Banale o no, a me il tortino fa impazzire!
    In tutti i sensi!
    1) E' buonissimo!
    2) Come dici tu è decisamente difficile! Le dosi cambiano a seconda di quale ricetta si segua, e ognuno deve trovare la sua!

    Buon lunedì!

    RispondiElimina
  19. Aiuto sto per mordere il computer! Questo cuore morbido è fantastico.

    RispondiElimina
  20. Ciao cara!
    Io non l'ho mai fatto ... ma immagino bene che non sia una passeggiata!
    Non c'è niente di così estremo di riuscire a far uscire un tortino del genere ...
    Ad ogni modo credo che il tuo secondo esperimento sia già decisamente buono .... ed ottimo ovviamente da mangiare qualsiasi imperfezione abbia! ;-)
    Bravissima e aspetto di vedere quello in versione "white"!
    Baciooo

    RispondiElimina
  21. Che dire,il tortino al cuore morbido di cioccolato è una golosità che non passerà mai di moda. Una delizia che mette d'accordo tutti,e perfetta per inaugurare la stagione fredda che è appena arrivata! :)

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere sapere che sei passato da me, ancora di più sarei felice di sapere il nome e le opinioni di chi mi legge, di poter dare un consiglio o riceverne di nuovi!