Pagine

giovedì 4 aprile 2013

Penne zucchine e zenzero con veg parmigiano

Anche in questo post condivido un'alternativa vegana ad un'alimento che si potrebbe ritenere una di quelle cose che ci sono sempre in frigor, con mille usi in cucina, simbolo di italianità e difficile da eliminare dalla lista della spesa: il formaggio grattuggiato. Anche per questo ho sperimentato una simil preparazione che secondo me, che non amo particolarmente il grana, è persino più buona.
Ho trovato questa ricetta in giro per il web con i nomi di 'finto parmigiano' o 'parmigiano vegan', non è parmigiano, non si può dire che i nomi siano adeguati...ma il bello di questo composto sbricioloso e leggermente umido è che assolve alla perfezione la stessa funzionalità di un grana, dona salinità e molto gusto, è leggermente umido per via degli olii rilasciati dai semi e dalle mandorle tritate, è decisamente più salutare e si può usare per tutte le ricette in cui in passato avrei messo del formaggio grattuggiato. Non aspettatevi proprio il grana padano, non è di magia che stiamo parlando, è ovvio che il sapore non è identico.
Questo simil parmigiano è composto per il 50% di lievito alimentare in scaglie (si tratta di lievito di birra essicato che non è più in grado di fermentare), è un ottimo integratore alimentare perchè fonte ricchissima di proteine, vitamine del gruppo B, fibre e minerali. Anche se non è una fonte affidabile per la problematica B12. Già da solo è un condimento saporito alternativo ai latticini, tritato con mandorle, erbe, sali o altri aromi diventa il massimo. Io l'ho metto anche nell'insalata, in questo caso l'ho usato per una pasta con zucchine e zenzero.
Oggi ho vissuto attimi di terrore perchè il mio cane purtroppo ha addentato un piccolo riccio, mentre la piccola rispetta i no ed è facilissimo farle mollare la presa, con lui è un disastro, serra di più i denti e non c'è verso (ho provato in mille modi e con mille distrazioni diverse, ma lui lo sa e tiene duro!) solo che questa volta invece che spazzatura o un animale già morto c'era un riccino vivo e spaventato e io per la paura di vedere sangue stavo impazzendo. Non so bene come sono riuscita a farglielo sputare. E lui ciccino è rotolato sul maciapiede ed è rimasto immobile, lì dove si è fermato. Prima e dopo le ore di lavoro sono andata a controllare, si è spostato nell'erba li vicino, sembra che non sia ferito ma cammina poco e lentamente, gli ho lasciato pezzettini di verdura e frutta...e mi sento tremendamente in colpa! Non so nemmeno capire se è grave o meno. Quando sono tornata con la mela si è fatto accarezzare il musetto e l'ha annusata dalla mia mano, è proprio vero che gli animali sono sorprendenti (non solo i cani sono speciali).


Ingredienti:
200 g. di penne integrali
3 o 4 zucchine
1 pezzettino di zenzero fresco
1 scalogno
1 tazzina di vino bianco

per il veg parmigiano
50 g. di lievito alimentare in scaglie
50 g. di mandorle spellate
2 cucchiai colmi di semi di lino
2 cucchiai colmi di semi di sesamo
1/2 cucchiaino di sale

Per il finto parmigiano unire tutti gli ingredienti e tritare il tutto quanto basta per ottenere un composto omogeneo e granuloso.
Tagliare le zucchine a metà per il lungo e poi a mezze rondelle sottilissime. Soffriggere lo scalgono tritato per un paio di minuti con un goccio di acqua. Aggiungere le zucchine, sfumare con il vino e cuocere per una decina di minuti. Dopo cinque minuti aggiungere lo zenzero grattuggiato.  Intanto buttare le penne in acqua bollente e salata. Scolare, saltare con il condimento e un cucchiaio di veg parmigiano.




19 commenti:

  1. Clà.. ma non sentirti in colpa.. i cani son così.. ricordo il mio.. agguantava tutto ciò che gli capitava ed era un macello farglielo sputare.. l'ultima volta una polpetta.. e ahimè.. era avvelenata e il mio cane..vabbè.. cambiamo discorso.. Dai che il riccetto s'è salvato.. e che fortuna avergli potuto accarezzare il musetto.. sono così teneri.. Io una volta ne ho visto uno sul marciapiede vicino casa.. era terrorizzato.. ed io non ho voluto intimorirlo di più avvicinandogli la mano.. forse ho sbagliato.. magari avrebbe capito che amo gli animali! Scusa.. mi son dilungata.. torniamo alla tua ricetta.. Sai che cosa ho in programma stasera?? pasta con zucchine!!! Bell'idea l'alternativa al parmigiano.. m'incuriosisce.. avevo visto le scaglie di lievito al natura sì.. e dicevano per uso alimentare.. e ci stava la foto di primi piatti ecc.. e non capivo cosa c'entrasse.. difatti io cercavo lievito per pane e focacce.. ahahaah.. Baciotti cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io quado li vedo nell'erbe per conto loro non avvicino mai la mano, loro si chiudono, ma quasto mi sembrava chiedesse conforto...lì col musino fuori...infatti il lievito l'ho comprato da natura sì! quello secco in scaglie è un lievito meno forte e seccato, non fermenta più e non si può utilizzare per fare pane o simili, ma solo come condimento! baci!!!

      Elimina
    2. e comunque che bastardo quello che ha messo in giro la polpetta, meriterebbe lo stesso... lo so che i cani sono così, ma io penso sempre che con l'educazione possono tutto e è mia resposabilità educarli al meglio...

      Elimina
  2. Povera Claudia immagino che spavento! Per fortuna che lo ha mollato senza ucciderlo! Purtroppo non sono pratica di ricci e non so cosa tu possa fare oltre quello che stai già facendo.Dai che tengo le dita incrociate, vedrai che non si è fatto niente!
    Scusa la mia ignoranza ma dove lo trovo il lievito alimentare in scaglia? Al supermercato (e io non ci ho mai fatto caso) o devo andare in qualche negozio bio?
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in quel momento volevo essere pragmatica, ma non sapevo cosa fare!!! infatti ho letto qua e là in internet ma la di là di andare a controllare e portare cibo non saprei...
      io l'ho trovato da natura sì, magari certi supermercati più forniti hanno qualcosa, ma non è un prodotto molto diffuso, è di nicchia e lo trovi facilmente nei negozi bio! baci!

      Elimina
  3. Ciao anche il mio cane quando prende qualcosa in bocca non la molla più! E' andata bene che ha lasciato andare il riccio! Non conoscevo questo finto parmigiano, carina l'idea. Incrocio le dita per il ricetto, un abbraccio
    paola

    RispondiElimina
  4. Ti adoro!! Ti adoro!! Questa pasta è fantastica e la posso mangiare anche io, che ho una super allergia ai formaggi!! :D Lo devo fare, poi adoro le mandorle!! Ti abbraccio e complimenti! <3 <3

    RispondiElimina
  5. sai che era successo anche a me: cane+ riccio! a dire il vero ci ho messo poco...ho aperto la canna dell'acqua;-) il cane se l'è data a gambe e il riccio è tornato nel bosco;-)
    PS bella ricetta, ho giusto lì delle penne integrali che non so come fare!

    RispondiElimina
  6. Un piatto che si presenta benissimo, immagino che buon sapore!

    RispondiElimina
  7. woooooow!! che primo super... lo provo!!!

    RispondiElimina
  8. Qusta è una trovata fantastica!

    RispondiElimina
  9. Uno spavento grandissimo!!!! Sono stati momenti veramente terribili, mi dispiace. Buonissime le tue penne e il parmigiano vegan è un'ottima idea. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Un'idea golosa questo veg parmigiano.Anche se il sapore non è lo stesso, perso che con il tempo ci si abitui a queste alternative.

    RispondiElimina
  11. Zucchine e zenzero...mmm da provare! Mi piacciono sia le zucchine che lo zenzero :-)
    Ti seguo cn piacere...passa pure da me se ti va :-*

    RispondiElimina
  12. davvero un primo splendidO!!!!

    RispondiElimina
  13. Originalissima questa pasta, e sicuramente molto buona! Che belli i ricci, anche a me a volte capita di trovarne in cortile :) Buon weekend Fede

    RispondiElimina
  14. pasta davvero gustosa, e quel veg parmigiano lo devo assolutamente provare, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  15. Il veg parmigiano? Questa è proprio nuova sai????? Interessante davvero e gustosa la tua pasta.
    p.s. povero riccio chissà che paura si è preso :-) Baci

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere sapere che sei passato da me, ancora di più sarei felice di sapere il nome e le opinioni di chi mi legge, di poter dare un consiglio o riceverne di nuovi!