Pagine

sabato 21 luglio 2012

Torta della nonna

Vi avevo detto che per il mio compleanno, che è stato parecchi giorni fa, ho scelto una torta semplicissima e molto tradizionale...eccola! La torta della nonna, l'ho provata per la prima volta.
Inutile dire che è buonissima, sicuramente la rifarò più volte, è una di quelle ricette che non stancano mai e ogni tanto si rifanno, sono le cose semplici che creano dipendenza, no?! Delle cose elaborate spesso ci si stanca...
Poi io ho la fissa per i dolci chiari, non che non mi piaccia il cioccolato, ma i dolci con i colori chiari mi affascinano. Nella prima fase in cui mangi con solo gli occhi ne sono subito conquistata. I miei gelati preferiti sono panna, crema, fiordilatte, yogurt (anche nocciola e pistacchio), ma non so dire quanto sia per il sapore o per il piacere che ho nell'ammirare quelle cremosità dai colori pastello.
Adoro i dolci lievitati con gli impasti chiari, mi sembrano nuvole! Se vedo un dolce dall'aspetto gonfio e chiaro di sicuro lascio un commento alla foodblogger per complimentarmi e sto lì, mi guardo le foto per un pò!
Anche il colore della crema pasticcera, l'aspetto di questa torta cosparsa di zucchero al velo...bellissima prima che buonissima!
Comunque, andando la sodo, vi parlo un pò della ricetta. Come sempre ho girato per vari siti web e ho visto diverse varianti. Si certo, variavano per qualche particolare, o per le dosi leggermente diverse, niente di fondamentale. Alla fine ho elaborato ciò che segue.
Prima di tutto ho arricchito la crema pasticcera con della panna al posto di parte del latte, la crema diventa più cremosa e vellutata (quando ho ripulito di nascosto il pentolino come una bambina sono stata molto compiaciuta nella scelta dell'ingrediente).
Nella frolla ho messo lo zucchero al velo al posto di quello semolato, più tuorli e un solo albume, e la frolla e risultata molto friabile...perfettamente frollosa in altri termini.
Un avviso, io per scelta sono stata scarsa con lo zucchero, spesso non amo le crostate dolcissime e cosìtolgo un pò di zucchero, trovo che il risultato sia perfetto...ma se siete amanti del dolce, e nelle torte dovete sentire il sapore zuccheroso, aumentate un pò le dosi (200 g. di zucchero nella frolla e 8 cucchiai rasi nella crema).
Infine, le foto le ho dovute scattare di sera e con la luce mi sono dovuta un pò arrangiare, sorry...

Ingredienti:
Per la frolla...
400 g. di farina 00g - 200 g. di burro
1 uovo e 2 tuorli - 150 g. di zucchero al velo vanigliato
pizzico di sale
Per la crema...
300 ml di latte intero - 150 ml di panna liquida
4 tuorli - 40 g. di farina 00
6 cucchiai di zucchero - 1 bustina di vanillina
50 g. di pinoli per la superficie

Mettiamoci all'opera:
Per la frolla: iniziare dall'impastare farina, burro freddo a pezzetti, pizzico di sale e zucchero la velo fino ad ottenere un composto granuloso (questo passaggio renderà la frolla più friabile, quindi se la volete più elastica saltate).
Aggiungere le uova e terminare di impastare, quanto basta per ottenere una palla di impasto omogeneo. A me è risultato molto morbido, ma non c'è da preoccuparsi: mettere a riposare in frigorifero per almeno un ora o due, fino a quando risulta compatto e malleabile (la sera prima per il giorno successivo è sempre la cosa migliore).
A questo punto con 2/3 dell'impasto stendere un disco delle dimensioni della tortiera (26 cm), per la precisione un 3 cm in più di diametro per rivestire il bordo.

Per la crema. In una terrina, con l'aiuto delle fruste elettriche, montare uova e zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e gonfio. Aggiungere la farina, mescolare e azionare le fruste per amalgamarla velocemente evitando grumi. Aggiungere latte e panna, vanillina e mescolare di nuovo.
Passare in un pentolino e cuocere sul fuoco medio basso, continuando a mescolare, fino a quando raggiunge bollore e si rassoda a sufficienza.

Versare la crema nella tortiera rivestita di pasta.
Con l'ultimo terzo di impasto (che nel frattempo avrete rimesso in frigor, poi con questo caldo!), fate la copertura. Io ho fatto le strisce come la crostata, era una scelta ma le dosi di impasto non sono sufficienti per la copertura completa.
Cospargere con i pinoli e riporre in forno: 170° per 40 minuti circa.




11 commenti:

  1. Ciao! Non so perché ma trovo questa torta difficileda preparare,forse perché non sono un asso ad impastare! E' la torta preferita di Andrea e mi dispiace un sacco non farla mai! La tua deve essere deliziosa, ha un aspetto magnifico! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho trovata particolarmente difficile!!! spesso, quando una ricetta non è facilissima, alla prima faccio un disastro e la seconda volta la perfeziono...quando mi riescono al primo colpo è una garanzia ;)
      riprova, ne vale la pena!!!!

      Elimina
  2. Ciao carissima mai assaggiata ma mi sa che per il mio compleanno, che è la prossima settimana, la farò. A presto e ti aspetto sul nostro blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sembra un ottima idea, ovviamente!!!

      Elimina
  3. la nonna è sempre la nonna!!! bravissima!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Claudia :)) Buon sabato !
    La torta della nonna è uno dei miei dolci preferiti..e la tua torta ha un aspetto splendido :)
    Ti mando tanti bacetti !

    RispondiElimina
  5. mmm che ricettina e che blog stupendo!mi unisco ai tuoi lettori.
    passa a trovarmi:
    dolcementeinventando.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. Che buona la torta della nonna... e che bei ricordi che mi fa venire in mente. Bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  7. La torta della nonna è un mio classico e mi piace molto anche d'estate.Sembra speciale la tua ricetta, brava!

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere sapere che sei passato da me, ancora di più sarei felice di sapere il nome e le opinioni di chi mi legge, di poter dare un consiglio o riceverne di nuovi!