Pagine

domenica 29 luglio 2012

Baguettes con funghi, pancetta e galbanino

Eccomi! Tornata dal mio "esilio lavorativo" giusto per 5 giorni (e siamo già al secondo, come volano).
Vi lascio una ricettina che non ha nulla di elaborato, ma che è davvero gustosa, parola di foodbloggerina!
Ieri a casa dei miei ho mangiato una baguette tagliata a metà e farcita con formaggio, pesto e pomodorini. Quelle che ho assaggiato vengono vendute pronte, surgelate e vanno semplicemente passate in forno.
Io ho preso ispirazione e ne ho fatta una mia versione pensando a qualcosa che avrebbe sicuramente incontrato i gusti della mia metà, soprattutto per quanto riguarda galbanino e pancetta. I funghi erano in casa per una ricetta che avevo in previsione per il giorno dopo a pranzo e quindi sono diventati protagonisti di questa baguette, ci stavano benissimo!



Ingredienti:
2 baguette (confezione di baguettes precotte da 300g.) o 1 baguette fresca
200 g. di galbanino (o fontina, asiago...)
40 g. di pancetta affumicata a fette (o prosciutto, speck...)
150 g. di funghi a scelta - 1 spicchio d'aglio
2 dita di vino bianco - prezzemolo, sale, pepe, olio evo qb

Mettiamoci all'opera:
Pulire, asciugare e affettare i funghi. Tritare finemente l'aglio e farlo soffrigere in un filo d'olio, aggiungere i funghi, sfumare con il vino e far saltare per una decina di minuti. Gli ultimi minuti aggiungere abbondante prezzemolo tritato.
Tagliare le baguettes a metà e poi aprire ogni metà tagliando orizzontalmente. Disporre sulla teglia, crosta verso il basso (ne risulteranno 8 pezzi da farcire). Far passare in forno a 180° per 5 minuti. Se avete la baguette fresca di panettiere potete saltare questo passaggio.
Tagliare il fomaggio a piccoli cubetti, la pancetta a striscioline.
Dividere formaggio, pancetta e funghi per le 8 baguette, spolverare di sale e pepe e rimettere in forno per altri 5 minuti.
Io ho servito con un insalata come piatto unico.



Vi racconto anche qualcosa che ha poco a che fare con la ricetta...

Ho passato una simpatica mattinata in un canile qua vicino, sto valutando la possibilità di prendere un secondo cane ma solo esclusivamente per prenderlo dal canile e dare ad una cagnolina sfortunata una possibilità.
Mi sono portata fuori, solo per un giretto, una cagnolina un pò vecchiotta che nessuno ha mai voluto (la stessa storia per la maggior parte dei cani che hanno già un pò di anni) e era un amore, non era bellissima, ma brava e dolce. Sapeva già stare al guinzaglio e seguirmi senza tirare sempre, cercava il mio sguardo ogni tanto e chiedeva un sacco di coccole, quando l'ho riportata in gabbia è subito corsa alla sbarra con la sua pallina...un amore! 
Io ho già un maschio che ha poco più di un anno e gioca ancora molto, devo scegliere la compagna giusta e devo dire che nessuna delle cagnoline di oggi ha fatto breccia, in macchina mi è scesa una lacrima (anche due o tre, lo ammetto!) per il senso di colpa di non aver preso quella che ho portato fuori, oppure un altro, qualcuno che nessuno voleva...ma devo aspettare quella giusta, quella che appena incontro il musetto sento che è lei, li che mi ha sempre aspettato.
Una che sarebbe stata bene con il mio Apollo c'era, ma gia prenotata! Stessa età, poco più piccola di lui, coccolona (si buttava sulla rete con il fianco per farsi fare i grattini), vivace anche se timida e non prepotente. Infatti le compagne di gabbia la schiacciavano, la spingevano via, e lei era molto succube...poi molto magra, come se facesse fatica ad accaparrarsi il cibo. Io ci ho messo del tempo a riuscire a passare un bicottino a lei, che l'ha preso ed è scappata in un angolino lontano a mangiarlo con calma, in quel momento ho notato come era magrolina e di come avrebbe avuto bisogno di qualcuno che la spazzolasse ogni tanto, il senso di un posto protetto in cui non si deve lottare per stare sereni...ovviamente avevo già gli occhi lucidi e appannati. Ma la famiglia c'è, se non va in porto io sono in coda! Ovviamente!
Il canile mi ha lasciato sia un senso di allegria che un senso di tristezza. La tristezza per cani che si meritavano un padrone migliore, per lo stare in gabbia invece che su un cuscino in salotto, per le coccole e le attenzioni così ridotte, per le loro storie... Ma devo dire anche allegria per tutti quei cagnolini che sorprendentemente sono sempre pieni di risorse ed energie, che cercano affetto e hanno ancora fiducia nell'uomo, devo dire che si trova di tutto...non solo cani fobici o aggressivi come molti pensano! Quindi se vi scappa (una persona normale di sabato mattina cosa può fare??!! un giro al canile no!!!!) fate un giro a vedere se vi va di dare una possibilità a qualcuno di loro...
E con questo ho finito!

Buona domenica ;)

11 commenti:

  1. Ciao Claudia :)) Sono sempre felice di leggerti :)
    Mi raccomando, riposati in questi giorni !
    La tua idea è super sfiziosa..te la copio :)
    Un bacio grande grande e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Copia copia! ne sono felice!! buona domenica!!

      Elimina
  2. Gnam, gnam! Una simpatica bruschetta! ;)

    http://latavolaallegra.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. mmmhhh quanto mi piacciono!

    RispondiElimina
  4. eh si, abbiamo detto la stessa cosa assaggiandole!!!

    RispondiElimina
  5. bè ti adoro sia per queste gustose baguettes ripiene ma anche e soprattutto perche' hai deciso di prendere un secondo cane in un canile, brava, così si fa ad aitarli (anche la mia Maya l'abbiamo presa al canile) Apollo è un cane fortunato perchè ha un'amica come te! Un abbraccio SILVIA (non padrona...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. immagino quanto anche maya sia fortunata!!! ma a chi l'hai lasciata mentre eri in nepal???io il mio non sono riuscita a lasciarlo solo nemmeno a capodanno!
      non so quando concretizzerò il secondo, adesso riparto per la montagna, poi vado in un secondo canile a cercare la cagnolina adatta, il mese prossimo...ma il porgetto ormai c'è!!!! grazie!!!

      Elimina
  6. adoro le bruschette, me la sego subito! Buona settimana...

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere sapere che sei passato da me, ancora di più sarei felice di sapere il nome e le opinioni di chi mi legge, di poter dare un consiglio o riceverne di nuovi!