Pagine

giovedì 5 aprile 2012

Crostata di ricotta e miele

Dato che è una giornata proprio griglia, posto anche questa torta e cerco di restituire alla giornata una nota dolce e allegra.
Mi sono messa a fare questa crostata solo pensando a me, con molto moltissimo sano egoismo, volevo coccolarmi con il mio dolce preferito e mangiarmene una fettina ogni tanto per un paio di giorni. Bè si, l'ho condivisa con il mio compagno, ma gli ho lanciato occhiate di avvertimento ogni qual volta si avvicinava al frigor per cercare uno spuntino, i miei occhi dicevano "guai se tocchi lei, IO decido come e quando tagliarla".
Adoro la crostata alla ricotta, la frolla morbida, il ripieno dolcissimo, compatto e cremoso allo stesso tempo, una nota di rum e qualche uvetta solitaria che naviga qua e la, per me è poesia! E non credevo al mio palato quando ho scoperto che era ancora più buona con il miele, si tratta della semplice e classica crostata alla ricotta, ma il miele la rende speciale. Succede così, assaporandola si gusta prima il classico sapore e poi rimane sul palato una scia di miele, fino al boccone successivo.
Se non piacciono i dolci a base di ricotta lasciate perdere, ovvio!






































































Ingredienti:

Per la frolla
220 g. di farina 00 - 1 uovo intero - 90 g. di zucchero - 95 g. di burro
2 cucchiai di miele - pizzico di sale - scorza di mezzo limone
1 pizzico di vanillina - mezzo cucchiaino di lievito per dolci

Per il ripieno
500 g. di ricotta (più è cremosa e dolce, meglio è) - 2 uova 
60 g. di zucchero - 80 g. di miele - restante vanillina - scorza di limone
30 g. di uvette - 1 cucchiaio di rum scuro

Dosi per uno stampo da 22 cm.

Mettiamoci all'opera:
Iniziare preparando la frolla.
Impastare prima la farina, con lo zucchero e il burro freddo a cubetti, fino ad ottenere un composto granuloso. Aggiungere a questo punto tutto il resto degli ingredienti, l'uovo, il miele a temperatura ambiente, la scorza, il sale, la vanillina, il lievito e impastare, giusto il necessario per ottenere una palla di impasto omogeneo, senza impastare più del necessario.
Avvolgere nella pellicola e mettere a riposare in frigor per un'oretta (io in genere preparo l'impasto la sera prima e termino la torta il giorno dopo).
Togliere l'impasto dal frigor una decina di minuti prima di utilizzarlo, così che si ammorbidisca.
Per il ripieno.
Mettere le uvette in una ciotolina con il rum e lasciare da parte.
Sbattere la ricotta con le uova, il miele a temperatura ambiente, lo zucchero, abbondante scorza di limone, il resto della vanillina e le uvette, rum compreso. Mettere il ripieno in frigor.
Nel frattempo stendere la frolla.
2/3 per il disco inferiore
1/3 per le strisce di copertura
L'impasto è facilmente malleabile, l'albume e il miele danno quel filo di elasticità che agevola la manipolazione. Versare il ripieno direttamente sulla frolla cruda, coprire con le strisce.
Cuocere a 180° per 25 minuti, la frolla prende la giusta doratura e poi a 150° per altri 20 minuti, per compattare il ripieno.

Con questa ricetta desidero partecipare al contest di La cucina di Vane, infatti è esattamente la torta che mi rifarò il giorno del mio compleanno per festeggiarmi!


E anche al contest di (ormai si saranno stufate di me) Donatella di fiordirosmarino e da Assunta di La cuoca dentro  :)


E con questo vi saluto! mi devo immergere nel lavoro e sparisco per un pò ...

11 commenti:

  1. Ahahahahah...mi sembri me quando preparo il mio dolce preferito che manco a dirlo è proprio la crostata, guai se mio marito si avvicina! Che ti posso dire, quella fettina mi ha fatto venire un'acquolina...grazie mille cara, un bacione

    RispondiElimina
  2. Deliziosa!!!....corro ad inserirla! :-)
    Grazie ancora cara!

    RispondiElimina
  3. una fetta la mangerei proprio volentieri :) bacio

    RispondiElimina
  4. Ciao che bella complimenti ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! a tutte!!!

      Elimina
    2. Grazieee...ti seguo con molto piacere anch'io!!! :)
      Questa crostata è fantastica!!!
      Buona Pasqua e alla prossima!

      Elimina
  5. come ti capisco, anch'io adoro la crostata alla ricotta!La prossima volta chiamami che passo per assaggiare!!!! ;-P

    RispondiElimina
  6. ottima crostata..la ricotta con il miele....ottimo davvero! grazie che partecipi al mio contest, aggiungo subito la ricetta...ciao!!!

    RispondiElimina
  7. Complimenti per questa meraviglia!!! L'ho voluta provare ed il risultato è stato fantastico! La tua descrizione ne rende merito...Grazie!!!!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elisa per essere passata a darmi un riscontro, sono contenta che ti sia venuta bene e soprattutto che ti sia piaciuta!!! Grazie a te!

      Elimina
  8. Questa ricetta non è sua oppure ha tolto il mascarpone dall'originale per appropriarsene. Una vegana non userebbe mai uova, burro e miele.

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere sapere che sei passato da me, ancora di più sarei felice di sapere il nome e le opinioni di chi mi legge, di poter dare un consiglio o riceverne di nuovi!